108 Surya Namaskar

Surya Namaskar

Celebrare la Luce con la pratica dei 108 Saluti al Sole

Il Saluto al Sole è una sequenza di posizioni effettuate con il supporto del corretto respiro e attraverso il quale il corpo prende coscienza di sé.

Ne esistono molte versioni e se ne trovano di tutte le tradizioni e dai più dinamici a quelli più gentili.

Praticare i 108 Saluti al sole significa celebrare la luce che dona vita. Senza luce la vita non sarebbe possibile.

La pratica del Saluto al Sole è quindi una dedica e un ringraziamento.


Alcuni dei benefici del Saluto al Sole:

  • migliora la circolazione del sangue;
  • tonifica e rafforza il corpo;
  • migliora la digestione;
  • aiuta a combattere l’insonnia;
  • allevia stress e ansia;
  • rafforza il sistema immunitario;
  • aiuta le condizioni cardiache;
  • aumenta la flessibilità di schiena e gambe;
  • rafforza la schiena combattendone i dolori;
  • favorisce l’eliminazione di tossine.

Perchè proprio 108 Surya Namaskar?

Nello Yoga è ricorrente il numero 108 Anche nella pratica dei Mantra ritroviamo questo numero: i Japa Mala (rosario per i Mantra) ci sono 108 grani per la ripetizione.

Dalla religione all’astrologia, dalla scienza alla linguistica, la ricorrenza di questo numero ha qualcosa di incredibile. 

. In matematica ogni numero ha un significato:

  • 1: Dio
  • 0: il vuoto
  • 8: l’infinito

. Nel corpo pranico, 108 sono le Nadi (canali energetici) che si incontrano nel Chakra del cuore, Anahata

. In sanscrito (la lingua originale dello Yoga) ci sono 54 lettere maschili e 54 lettere femminili, il cui totale, sommandole, fa proprio 108.


Gli effetti dei 108 Saluti al sole sul corpo e sulla mente

Quando il corpo comincia a prendere il ritmo e un Saluto al sSole segue l’altro, ciò che accade nel corpo e nella mente è unico:

  1. quando il corpo si muove in maniera regolare effettuando sempre gli stessi movimenti, sequenza dopo sequenza, a un certo punto comincia a diventare un automatismo, la mente si perde nel ritmo e comincia uno stato di meditazione in movimento dove tutto il resto scompare;
  2. il corpo comincia a produrre calore bruciando in questo modo tossine, si purifica e si pulisce;
  3. praticando con intenzione si sviluppa disciplina e forza di volontà;
  4. la devozione e la forza che questa pratica sviluppa crea una pratica yogica e spirituale molto forte dove la motivazione porta alla trasformazione;
  5. l’esecuzione continua della sequenza aiuta a praticare e agire senza aspettarsi niente in cambio, è un’offerta a se stessi, del proprio tempo e della propria energia per celebrare la luce e la vita attraverso il semplice movimento, inspirando ed espirando.


Celebrare la luce con i 108 Saluti al sole è celebrare la vita stessa nella sua armonia ciclica e perfetta.

Insomma, la pratica dei 108 Saluti al sole èun giro intorno alla vita e a se stessi.